Brazza villas

L’isola di Brazza è la più larga isola della Dalmazia: contiene 22 villaggi e la punta più alta dell’isola è Vidova Gora con 778 metri di altezza dal livello del mare. E’ ancorata nel cuore del centro della Dalmazia e ha l’intersezione di rotte marittime: Il canale di Brazza, l’uscta di Spalato e il canale di Hvar.

Nonostante la larghezza, l’isola è orgogliosa della sua diversità: è l’isola della pietra, ma anche delle olive e del vino, pecore e capre. Forse il mare più chiaro dell’Adriatico. Brazza è l’isola di pescatori e marittima, ma anche l’isola col maggior numero di turisti, poiché offre un’abbondanza di scelta, tra il lusso e molte cose da vedere.

Grazie alle strade asfaltate, percorsi a bici e a piedi, avrai modo di visitare i campi che circondano i paesi, le pianure, le vigne e gli uliveti.
Bol I, Author Marko Kapitanoviå source Tourist Board Split.-dalm. county

Se preferisci il mare, in questa isola ricca ci sono due coste completamente diverse. La costa sud est è adornata da profonde e salate baie che attraggono centinaia di barche a vela, a motore e yacht mentre nella costa nord è la parte più popolata dell’isola con destinazioni come Sutivan, Supetar, Splitska, Postira, Pucisca, Sumartin…ovviamente per gli amanti delle spiagge il posto migliore è Bol, che è famosa per la spiaggia di Zlatni Rat. Bol ha anche molte delle migliori ville vacanze.

Con grandi e ricche cose che offre, l’isola di Brazza merita un po’ di confidenza e per rompere i pregiudizi riguardo la gente locale devi sempre fare amicizia con la gente del posto.

La storia di Brazza risale al paleolitico. Lo sappiamo grazie alla grotta di Kopačina tra Supetar e Donji Humac dove gli archeologi hanno confermato presente umane. Nell’era del bronzo e del ferro gli Illiri che abitavano l’isola lasciarono numerose rovine (le migliosi sono Rat con Lozisca, Velo Gracisce a Selca e Kostilo vicino a Bol)

Molto probabilmente sono stati gli stessi Illiri a dare il nome all’isola. Il primo è chiamato “brentista Elaphusa” dal nome Illirico “brentos” che significa “cervo” (gli Illiri avevano il culto degli animali, le cui testimonianze sono ancora visibili sull’isola). Il nome attuale deriva dal nome Italiano di Brazza.

Con la fondazione della provincia dalmata romana, sull’isola non ci furono altri stabilimenti più grandi, ma la presenza dei romani è visibile ancora oggi: la villa Rustica, la cisterna, gli abbeveratoi per il bestiamo, le presse per l’olio e il vino, i sarcophagi, i resti del porto come quello di Spalato di Bol e la baia di Lovrecina.

Ložišće BračDal 13esimo secolo l’isola sviluppò l’amministrazione municipale con una sua propria organizzazione, servizi amministrativi e regolamenti. A capo del comune c’era il principe, che fu prima eletto tra i nobili e dal 1420 veniva spedito da Venezia.

Durante l’invasione turca, Brač è diventata il rifugio dell’intera comunità per scappare dagli attacchi turchi. Loro lasciarono molte tracce nell’isola, comprese le grotte Dragoon e le fortezze visibile tutt’oggi.

Dalla fine del 18esimo secolo fino ad oggi l’isola fu sotto i francesi, gli austro ungarici e l’impero Jugoslavo prima della creazione della Repubblica croata.

Nonostante la cucina dell’isola di Brac sia marcata da pesce e frutti di mare, nella sua cucina prevale…l’agnello! Specialmente l’agnello giovane che non viene ancora nutrito con le erbe del posto ma sono dal latte materno.

L’agnello ha una buona reputazione nell’isola sin da tempi antichi, e l’isola è particolarmente orgogliosa del “vitalac”, frattaglie d’agnello, riposte pezzo per pezzo sullo spiedo, butalac e agnello stufato (frizionato con erbe aromatiche, spruzzato con del vino) e agnello “tingul” (agnello stufato).

Anche lo stufato di agnello è famoso, cotto e tagliato in pezzi, poi bollito in una salsa densa all’odore profondo e dal sapore forte.

Sulle tavole di Brac vedrai, e ti raccomandiamo anche di assaggiarlo, ogni tipo di cibo dai fagioli ai piselli, prodotti con pasta, carne essicata e bacon o carne.

olive-oil-968657_1920Come le altre isole dalmate, Brac è evidenziata dai ricchi uliveti che producono un olio di alta qualità. Uno dei quali è l’olio d’oliva Orvas, extra vergine. Ottenuto da olive raccolte a mano nelle aree di Dubrava, Pucisca e Brunje in Sumartin, dal sapore fruttato, leggermente amaro e piccante.

Il segreto sta nelle salutary e fresche olive, il minimo intervallo di tempo dalla raccolta all’estrazione dell’olio, che è solo 0,10% e libero da acidi grassi. Tutto questo è costellato da tanta gioia e risate della gente locale che ama il suo lavoro e lo fa con tanto amore. Ed è per questo che devi provarlo per forza!

Inoltre ti consigliamo di provare Hrapocusa, una torta piena di mandorle intere e nocciole sbricciolate con le mani. Procip è la ricotta del pastore che viene tagliata in pezzi e infornata con zucchero caramellato.

Se vuoi provato il sapore degli anni passati, assaggia la “smutica” una deliziosa bevanda fatta da 4/5 di latte di capra fresco e 1/5 di vino rosso, raccomandato da Ippocrate. Come tante altre specialità della zona, questa bevanda è rimasta preservata da tempi antichi fino ad oggi.

Tutto questo non avrebbe il tocco di Brac senza Varenika, uva cotta e fatta maturare in bottiglia per diversi anni e con un gusto di prima classe. La sua dolcezza e il suo sapore pungente è dovuto alle vitamin e minerali inclusi al suo interno naturalmente, ed è considerato un forte afrodisiaco.

E con un bicchiere di pomice rossa dell’isola la sua delicatezza è garantita!

 

Abbiamo selezionato alcune delle cose più belle da vedere a Brazza.

Desert Blaca – L’eredità di Blaca è un monumento di valore eccezionale, che fu fondato dai monaci nel 16esimo secolo per scappare agli attacchi turchi. Assicurati di vedere l’osservatorio, la ricca collezione di armi antiche e la libreria di manoscritti cirillici.pustinja-blaca-brac-optimizirano-za-web-sergio-gobbo

La grotta Dragon – Per visitare il sito ci vuole un tragitto di quattro ore in montagna. La grotta è chiamata così perché sembra una testa di drago. Essa abbonda di relitti.

Dol – Dol è una delle fortezze originali e autentiche dell’eredità di Brazza. La foresta vergine e la pietra ruvida creano una struttura unica, la terrazza ricca di erbe aromatiche profuma tutta la struttura.

Le cave di Brazza – Le pietre delle cave di Brazza sono famose in tutto il mondo al punto che furono usate nella costruzione del parlamento di Berlino, Vienna e Budapest, ma anche alla casa bianca di Washington!

Vidova Gora – E’ la cima più alta ed offre una vista spettacolare sulle altre isole e le montagne di Biokovo.

Museo dell’Isola – Il museo è convenientemente locato in Škrip, l’insediamento più antico dell’isola, e i visitatori possono vedere resti Illiri, romani e croati.

Scuola di tagliapietre – unica scuola croata nel suo genere. Durante l’anno scolastico è possibile visitarla.

Cave di Kopačina – Il sito preistorico più interessante dell’isola dove sono state trovate tracce umane a partire dall’età del bronzo.

Nearby Villas

Casa Vacanza Lukrecia

yyyy
Brac island
9
From € 194
pricePowerLightning

Casa Vacanza Vicina

yyyy
Brac island
9
From € 195
pricePowerLightning

Casa Vacanza Bonaca

yyy
Brac island
8
From € 132
pricePowerLightning

Casa Vacanza Rasotica – 3 Palms

yyyy
Brac island
8
From € 198
pricePowerLightning

Vjeka

yyyy
Brac island
10
From € 159
pricePowerLightning

Casa Vacanza Mir Vami

yyyy
Brac island
10
From € 199
pricePowerLightning

Helena

yyyy
Brac island
6
From € 175
pricePowerLightning

Casa Vacanza Ida

yyy
Brac island
8
From € 135
pricePowerLightning

Puteus

yyy
Brac island
5
From € 90
pricePowerLightning

Tea

yyy
Brac island
5
From € 74
pricePowerLightning

Casa Vacanza Andora

yyyy
Brac island
8
From € 275
pricePowerLightning

For a free & immediate callback, enter your number below and we will call you as soon as possible.